Sbanca la slot Book of Ra con i nostri consigli

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
50% fino a 35€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:
2€

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
20% fino a 50€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 5€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
25% fino a 20€

Trucchi per sbancare la slot Book of Ra

Una delle slot più utilizzate di questi ultimi tempi è Book of Ra, sia nella versione tradizionale che in quella online. Vediamo insieme in cosa consiste il gioco, la differenza tra giocare online e in un casinò tradizionale ed i trucchi per provare a sfruttare al massimo questa slot ed ottenere un possibile guadagno.
Il segreto principale è quello di giocare per divertirsi e tentare la fortuna utilizzando una cifra predefinita.

Trucchi e consigli per vincere alla slot Book of Ra slot

Book of Ra, funzionamento e calcolo delle puntate

Vestire i panni di Indiana Jones per trovare i Libri del Ra, questa è la storia del gioco ambientato nell’antico Egitto.
Si devono dunque collezionare tutti i libri per avere il massimo del punteggio. Ma più che la storia ora vogliamo comprendere il suo funzionamento.
Non ci sono azioni da effettuare per garantire una vincita, conosciamo delle possibili percentuali e vi spiegheremo qualche piccolo accorgimento per evitare di perdere tempo e denaro in slot che al momento non daranno vincite. Ci teniamo sin da subito a dirvi che non abbiamo la bacchetta magica e non si vince con certezza, ma grazie a queste piccole attenzioni è possibile aumentare di netto le probabilità.
Si possono puntare cifre che variano da 0,50 a 5 euro a giocata, durante la quale si deve decidere quali combinazioni scoprire ed a seconda dei simboli che si vedono ci sono differenti percentuali di vincite o perdite. Una certezza sono i famosi libri, più ne vedi e maggiore è la vincita.
Non stiamo a spiegare più di tanto i disegni e la storia della slot, se sei qui a leggere è perché conosci le basi del gioco e sicuramente sai che le combinazioni dove si vince maggiormente sono quelle formate da esploratore e libri.
Un trucco per incentivare la presenza di combinazioni vincenti è quello di non fare mai giocate minime. Secondo un calcolo matematico, quindi con un fondamento, se noi puntiamo ad ogni giocata 0,50 euro avremo solo le vincite sino ad una certa cifra, all’incirca 200 euro massimo, e dunque siamo intorno ad una percentuale del 15% di vincite. Con la puntata massima pari a 5 euro si possono vincere dalle cifre minori a quelle maggiori, con un incremento di possibilità pari all’80%. Attenzione però, questo non vuol dire che puntando 5 euro possiamo vincere di sicuro, abbiamo a disposizione una cifra maggiore, ma non la certezza che la slot stia per pagare.
Il nostro consiglio è quello di effettuare puntate che vanno da 1 a 2 euro, una media va sempre bene e non ci porta ad esagerare nelle giocate e neanche a sprecare denaro con puntate con poca possibilità di ricavo.
Dunque un percorso ideale è quello di calcolare prima di entrare nella sala quanto si vuole investire in questo gioco, se si vince qualcosa provare ad intuire se si tratta di una macchina che sta per pagare.

Book of Ra, trucchi per gestire la slot

Non si possono fare dei calcoli per avere la certezza di vincere, ma è possibile comprendere se siamo di fronte ad una slot che ci può dare guadagno o meno.
Iniziare a fare qualche leggera puntata per studiare se la slot è in un momento propizio al pagamento oppure no. Per prima cosa è bene diffidare da quelle che pagano sin da subito cifre abbastanza alte, di solito si tratta di macchine che stanno per riprendere tutte le vincite appena date, sicuramente dopo poco iniziano a far perdere, quindi conviene lasciar stare e passare oltre.
Se al contrario si verificano anche piccole vincite ma frequenti allora la macchina sta funzionando bene e quindi c’è maggiore possibilità che questa possa pagare cifre più alte a breve.
Un trucco per non perdere molto è quello di evitare di proseguire col fare puntate nelle slot che per più di tre giocate continuano a far uscire cinque simboli vincenti senza mai dare l’allineamento valido per il pagamento. Sicuramente, sempre statisticamente parlando, non è pronta a pagare e se ci si accanisce il rischio è proprio quello di perdere tutta la cifra da giocare senza possibilità di portare vincite a casa.
Per quanto riguarda invece le slot che per qualche giocata di fila continuano a far comparire una coppia di figure vincenti, spesso l’esploratore e un libro, sono prossime a pagare, non si può sapere quanto ma sicuramente la vincita non è lontana.
Questi sono i piccoli accorgimenti per provare a giocare con maggiore possibilità di vincita, diciamo che sono anche dei consigli per evitare di fare il gioco di chi ha ideato le slot, ovvero di accanirsi in attesa di grosse vincite. Invogliati da vincite di piccole cifre alcuni giocatori proseguono nella speranza di trovare la combinazione vincente e portare a casa un bel bottino.

Quando una persona che non conosce questi trucchi vede per qualche giocata sullo schermo cinque figure vincenti decide di continuare pensando che a breve compaia anche la combinazione che da tempo sono ad aspettare. Adesso invece sappiamo che è l’esatto contrario, questo è solamente uno specchietto per le allodole e quindi si dev’essere sempre molto attenti e ragionare se proseguire nel gioco o meno, anche quando ci sentiamo vicini alla vittoria dobbiamo fare un lungo respiro e ricordare questi calcoli.

Quanto scritto qui è frutto di studi statistici sul comportamento in media delle slot con il gioco Book of Ra, non solo nelle sale da gioco ma anche quelle online, per entrambe valgono le stesse valutazioni. Dobbiamo in conclusione ricordare che non ci sono certezze, una buona dose è data dalla fortuna, ed altra parte dalla conoscenza del gioco e delle sue dinamiche. I trucchi che abbiamo spiegato possono aiutare a non sprecare denaro, ma non sono la certezza di vincita. Le slot del circuito Vlt, ovvero video lottery, sono collegate tra loro, questo rende tutto ancora più difficile da comprendere. Nel momento in cui dal server principale viene raggiunta la cifra per cui parte l’input del pagamento dei premi più alti non è detto che la slot fortunata sia proprio quella dove si sta giocando, il via all’erogazione viene dato a random e se in quell’attimo si è in tanti a giocare è una persona a caso che riceverà la combinazione vincente. Per quanto detto si possono prevedere i momenti in cui le macchine iniziano ad essere propense al pagare ma non è possibile stabilire la cifra del premio che verrà erogato, grazie a questi piccoli trucchi e con una buona dose di esperienza e fortuna ci sono buone possibilità di non sprecare il proprio denaro, anzi anche farlo fruttare.

Poker online: come leggere il pre-flop

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
50% fino a 35€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:
2€

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
20% fino a 50€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 5€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
25% fino a 20€

Ogni azione che un giocatore decide di fare durante una mano a poker rivela informazioni su cos’ha e dà la possibilità ad un buon “lettore” di capire più in dettaglio che carte mancano. In molti pensano che il flop non definisce molto una mano in a Hold ‘Em, e non pensano neanche a cosa l’avversario possa avere in mano finché non lo vedono.

Questo potrebbe essere un grande errore. Le possibilità dei pre-flop sono spesso più limitate di quello che la gente possa pensare e molti giocatori sono molto prevedibili. Essere consapevoli di queste tendenze ti mette un passo avanti nel processo di leggere l’avversario e può cambiare drasticamente il modo in cui giochi la tua stessa mano.

 

Giocare contro un cercatore di set

 

La prima mano è avvenuta ad un tavolo 2/4euro a 9 mani su PokerStars. Avevo una coppia di Jack, UTG+1 e ho aperto con 16euro. Il dealer chiama, entrambi i blind passano, quindi eravamo testa a testa al flop.

 

La cosa migliore, se possibile è pensare alle possibilità del tuo avversario pre-flop, prima di vederlo. Dopodiché la tua percezione è aiutata dal flop e puoi pensare come quest’ultimo possa averlo aiutato o no.

 

Sapevo che questo giocatore giocava a diversi tavoli. Mi aspetto che questo tipo di giocatori ri-alzino sempre coppie grandi abbastanza da prendere un all-in pre-flop e ri-alzare o passare con suited connectors e carte broadway. Questi giocatori ma più tavoli sacrificano piccole quantità di quantità non chiamando mai con queste carte ma sono in grado di giocare più di un tavolo alla volta come risultato di combattere con meno decisioni post-flop.

 

Sapendo ciò sappiamo che il nostro avversario ha una coppia più piccola della mia. Poi arriva il flop: 8 di fiori, Q di picche, J di fiori. Il mio istinto era di scommettere comunque perché non sembra un buon flop per del slowplay. Tuttavia con tutto quello che abbiamo detto finora e le conclusioni tratte sul mio avversario, decido per un check, e lui scommette 25.25 euro nel piatto da 38, e io chiamo.

 

Il turn era un 6 di fiori, in questo caso era una buona carta per me, dato che avevo letto solidamente il mio avversario, e sapevo che lui sarebbe stato tentato a provare a presentare un flush. Passato ancora, lui scommette 59.85 euro in 88.50 euro e io chiamo.

 

Il river era un A di quadri, completando un altro draw che sapevo che il mio avversario non aveva. Passato ancora, dopo una lunga pausa lui fa lo stesso, rinunciando a bleffare con un 44, nessun fiori. La mia consapevolezza del suo essere prevedibile con le sue tendenze pre-flop mi ha dato il modo di vincere 85 euro che non avrei mai ottenuto con il mio modo di giocare standard.

 

Smascherare un Bluff

 

A volte invece ci troviamo a che fare con giocatori più aggressivi. Le statistiche dicono molto, e a volte possiamo incontrare avversari le quali statistiche ci dicono, anche in maniera non drastica, che hanno un forte preferenza a giocare come aggressori pre-flop. Questi giocatori sono inclini a ri-alzare fuori dai blinds, dato che preferiscono terminare la mano immediatamente piuttosto che giocare da fuori posizione dopo il flop.

 

In un esempio, ho puntato 24.50 euro in un piatto da 50, e il nostro avversario aumenta a 82. Nel nostro caso c’erano diverse ragioni per pensare ad un bluff. Il fatto che io abbia scommesso così poco, meno di metà del piatto sicuramente gli ha suggerito che la mia mano non è molto forte, quando in realtà la dimensione della mia puntata aveva più a che fare con quello che pensavo lui avesse che quello che avevo io.

 

Conclusione

 

Non è mai troppo presto per iniziare a pensare a che cosa i tuoi avversari potrebbero avere in mano. Questo tipo di lettura è ancora più importante quando ti trova davanti a grandi decisioni al river, ma idealmente un’idea delle carte del tuo avversario influenzerà tutte le tue decisioni.

 

Come applicare lo slowplay per vincere a poker online

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
50% fino a 35€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:
2€

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
20% fino a 50€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 5€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
25% fino a 20€

Slowplay è ingannare gli avversari, tenendoli il più possibile nella mano quando si ha un punto forte. Secondo David Sklanski, ne “La Teoria del Poker” le condizioni ideali per questa tattica sono:

  1. avere una mano molto forte
  2. una carta libera o leggera che lasci prendere agli altri giocatori deve avere buone probabilità di rendere loro la mano migliore dopo la tua.
  3. La stessa carta deve avere poche possibilità di rendere qualcuno più forte di te
  4. Devi assicurarti di “spaventare” via gli avversari con l’essere aggressivi, ma se non lo fai avrai una buona chance di vincere un po’.
  5. Il piatto non deve essere troppo grande

 

L’unica cosa che aggiungerei a questa lista, per renderla più adatta a giochi con grandi cifre in gioco, è di pesare i vantaggi di uno slowplay paragonato a cosa avresti potuto vincere da quelle mani migliori dopo le tue che ti avrebbero pagato un po’ ma finiscono con il perdere un piatto più piccolo a causa del tuo slowplay. In giochi con un limite fissato di solito non è tanto, ma in giochi a grandi cifre ti costa parecchio. Si rischia di perdere molto di più, ma questo non vuol dire che ancora non può essere la tattica corretta, semplicemente ci vogliono condizioni ancora più ideali di quelle descritte da Sklansky.

 

Dimostrazione

Supponiamo che il piatto sia al momento 100 euro. Decidi di scommettere l’80% del piatto. Devi scegliere però cosa fare, se scommettere le tre carte, o passare il flop e poi scommettere il turn e il river.

Slowplay, giocando puntando l’80%, ti potrebbe triplicare le vincite.

 

Esempio

Stai giocando un partita 5/10euro NLHE, con a disposizione 1000euro in chips. Apri con 45euro UTG+1 con 77, un giocatore chiama, gli altri passano. Il flop arriva K 7 2.

Anche se la tua mano è quasi invulnerabile, dovresti puntare. C’è una mano migliore per il tuo opponente che potrebbe liquidarti: una coppia di re.

Quando il tuo avversario ha una coppia, slowplay al flop ti costa 536 euro. Quindi, basta che tenga una coppia il 16% delle volte per rendere la giocata veloce normale superiore allo slowplay.

 

Stack più basse

 

Tutto ciò mette in conto che le tue stack, ovvero le tue chip a disposizione siano abbastanza per ottenere tre scommesse dalla tua mano. Lo slowplay qui è più sicuro se una delle tue puntate sarà abbastanza per prendre tutti i soldi in ogni caso.

In questo esempio, se a disposizione effettivamente avessi 300-400 euro slowplay sarebbe la cosa corretta da fare.

 

Avversari aggressivi

 

C’è più gusto a giocare lo slowplay contro giocatori che bleffano molto e puntato poco. Mettiamo caso che tu fossi fuori posizione e sicuro che il tuo avversario scommetta l’80% del piatto con la miglior coppia tutte e tre le volte, se continui a passare e chiamare.

In quel caso slowplay sarebbe la cosa giusta da fare, anzi potresti addiritttura vincere più soldi.

Se tu fossi in posizione però devi ancora scommettere sul flop perché il tuo avversario non avrebbe la possibilità di puntare alla pari anche se volesse.

 

Schiacciare il mazzo

 

Nel nostro esempio l’avversario potrebbe benissimo superarti con una coppia. Ma se invece tu avessi KK, nella stessa situazione, passare avrebbe avuto molto più senso. Ci sarebbe un solo K rimasto, e con qualsiasi cosa che sia mino, anche una coppia di 7, difficilmente sarà esaltato all’idea. E soprattutto non ci sono brutte sorprese per te.

 

Sotto-scommettere

 

Una piccola scommessa di ¼ o ½ del piatto è un’alternativa a passare spesso dimenticata quando vuoi usare lo slowplay in una mano forte.

Una scommessa piccola può anche essere vista come un segno di debolezza, facendo aumentare all’avversario con un draw o meno. Potrebbe anche spingere l’avversario a chiamare o aumentare con carte superiori come AK che stava pianificando di passare in puntate più grandi. Una sottoscommessa quindi può essere un’opzione valida quando credi che il tuo avversario sia debole ma la tua mano abbastanza forte da iniziare a costruire un bel bottino.

 

Mani moderatamente forti

 

Mani che sono buone ma non fantastiche sono spesso le miglior candidate per uno slowplay. Se pensi che la tua mano non sia abbastanza forte per scommettere tre volte, allora non ti costi soldi passando al flop o turn nello stesso modo che faresti con una mano più forte.

 

Contro opponenti aggressivi e diretti, passerei il flop e puoi chiamerei scommesse sul turn e la maggior parte dei river o scommetteri sul turn e river se il mio avversario passa.

 

Giocatori più sofisticati potrebbero essere sospettosi del fatto che hai passato. Capirebbero che il tuo check significa che non hai bisogno di bleffare, e quindi non farebbero dei grandi errori. Contro questo tipo di giocatori è meglio scommettere e pensare di passare la maggior parte dei turn e andare per più valore sul river.

 

Equilibrio

 

Finora abbiamo considerato tutto questo in una situazione puramente teorica. Ci sono circostanze dove potresti scegliere di usare lo slowplay con delle mani molto forti in modo da dare più credibilità ai tuoi bluff futuri.

 

La lezione qui è che devi passare mani che sono buone abbastanza per chiamare altre scommesse ma che non devono necessariamente essere le più forti di sempre. Mani che sono abbastanza forti di cui abbiamo parlato prima sono in generale le migliori per un “check equilibrato”.

 

Conclusione

 

Quando la tua mano è abbastanza forte da scommettere tre volte, corri un grande rischio decidendo di usare lo slowplay in partite a grandi cifre. Tuttavia questa scelta può ancora essere giustificata, ma richiede circostanze più specifiche che in partite a limite fisso.

Segreti e strategie di gioco delle slot online

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
50% fino a 35€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:
2€

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
20% fino a 50€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 5€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
25% fino a 20€

Prima di iniziare a giocare alle slot online, dovresti provare a capire perché hai deciso di sederti e premere il pulsante “Spin” davanti a te.

Nell’inverosimile situazione che la tua risposta sia “per cambiare la mia vita e vincere il jackpot che possa farlo”, consiglierei di fare un bel respiro, prenderti una pausa e provare a considerare in maniera aggettiva come le possibilità di realizzare il tuo sogno possano non essere dalla tua parte come speri.

Tuttavia, se la tua risposta include il divertimento che c’è nel giocare alle slot e anche le possibili vincite, allora stai iniziando con il piede giusto, e questo è lo spirito con il quale dovresti giocare alle slot.

Ed è anche lo spirito con il quale dovresti leggere questo articolo, dato che stiamo per condividere alcune delle migliori consigli strategici che abbiamo imparato in anni giocando alle slot, sia online che reali.

Quindi, se sei qui per il divertimento del gioco e vuoi imparare come continuare più a lungo di quanto tu abbia mai fatto alla tua slot fortunata, continua a leggere. Potresti essere sorpreso da quanti consigli potresti usare.

 

Segreto #1: La gestione del contante

Se andassi in giro a chiedere ai giocatori di slot di darti un sono consiglio per iniziare a giocare alle slot online, la maggior parte ti direbbe di sapere in anticipo quanto vuoi e puoi spendere. Il che sembra ragionevole.

Il problema qui è che decidere una specifica somma è solo metà della migliore strategia, dato che alla fine non serve a nulla se non sai come far combaciare il tuo budget con il costo reale di un giro alla slot.

Immagina: hai stabilito un budget di 100 euro pensando di passare una bella serata divertendoti quando all’improvviso scopri che dopo due giri quella bella slot te ne ha già mangiato un terzo. Quanto sarebbe deludente?

Un buon consiglio per le slot che dovresti tenere a mente è di controllare sempre il raggio di puntata della slot alla quale stai per giocare, dato che importa quanto il budget che stabilisci prima di iniziare.

Sedersi ad una slot che non ti puoi permettere significherà andarsene dopo soli 15 minuti pieni di negatività e frustrazione. Scegline una che va bene con il tuo budget e ti garantirai ore di divertimento alle slot!

 

Segreto #2: connetti linee di gioco a… costi

Per quanto noioso possa inizialmente suonare il concetto di linee di gioco è uno di quelli senza i quali non puoi fare giocando alle slot. E non c’è differenza che tu stia giocando online o dal vivo: alla fine della giornata, le linee di gioco sono quello che importa.

Un errore comune tra i principianti alle slot è quello di considerare le linnee di gioco importanti solo quando si tratta di come creare un giro vincente e calcolare la quantità di gettoni vinti. In realtà le linee di gioco sono la cosa che importa di più quando si calcola il vero costo della slot.

È vero che se ti siedi ad una slot con 25 linee di gioco e scommetti solo su 5 puoi dimenticarti di vincere una di quelle enormi vincite a sei cifre.

Ma cerca di non dimenticarti, come primo consiglio, che scommettere su tutte e 25 linee per cercare di vincere quel jackpot ti costerà considerevolmente più che puntare a una vincita più modesta. Quindi, ancora una volta, che cosa dice il tuo saldo? Puoi davvero permetterti tutte quelle puntate in una volta?

 

 Segreto #3: Basta seguire altri giocatori!

Quando si va ad un casinò si trovano spesso strani giocatori che controllano la stanza delle slot per vedere dove e come stanno giocando gli altri giocatori. E stai sicuro, nessuna di queste persone lavora per il casinò o ha qualcosa a che fare con la sicurezza.

Tutto quello che fanno è passare le loro giornate cercando slot “calde” o “fredde”: le prime sarebbero quelle che non hanno dato nessuna vincita da un tempo considerevole, e le seconde quelle che hanno già pagato un jackpot alto.

Quello che pensano per qualche sconosciuta ragione è che se non si è vinto ad una slot per una certa quantità di ore è più probabile vincere rispetto ad una slot alla quale qualcuno ha appena vinto.

Vuoi sapere le verità? È una bugia. Le slot giocano a caso, e possono risultare in due grandi vincite due giri di fila così come non risultare in niente per ore. Questa è la dura e cruda verità.

 

Segreto #4: Scommetti il massimo

In caso tu non sia familiare con le slot online, dovresti sapere anche che una volta che ne hai caricato una ti verrà fare due importanti scelte:

 

  • Il valore del gettone con il quale giocherai;
  • La quantità di gettoni che punterai ogni volta.

 

E non pensare che scommettere 4 gettoni da 0,50 euro sia lo stesso che scommetterne uno da 2 euro, dato che anche se queste due opzioni ti vengono a costare lo stesso, possono causare diverse conseguenze.

Questo perché le slot online normalmente tendono a offrire lo stesso pagamento se scommetti 1, 2 o più gettoni, solo cambiando il moltiplicatore moltiplicherai le tue vincite. Scommetti un gettone e moltiplicherai le tue vincite x1, scommetti due gettoni e sarà x2, tre gettoni x3 e così via…

La sola differenza è che quando scommetti il massimo di gettoni consentito, il moltiplicatore diventa più alto dei gettoni investiti nel gioco.

E non è tutto: molte slot permettono di vincere il loro top  jackpot solo a chi scommette il massimo. Quindi se il tuo obbiettivo è di vincere in grande, non c’è ragione per non scommettere in grande.

 

E ora tocca a te!

Ora che sai come muovere i tuoi primi passi nel mondo delle slot e giocare come fossi un esperto, è ora di provare tutto quello che hai imparato con le migliori slot!

Come leggere la mano al gioco del poker

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
50% fino a 35€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:
2€

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
20% fino a 50€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 5€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
25% fino a 20€

Per i giocatori alle prime armi leggere le mani a poker deve sembrare quasi un sesto senso, un qualcosa di magico dei miglior giocatori di poker al mondo. Ma anche se può sembrare un superpotere o una magia, in realtà è l’opposto: è una scienza. Si tratta di logica deduttiva, basata sui dati di come un avversario gioca, a paragone con esperienze passate per capire come l’avversario giocherà nel futuro, usare queste supposizioni per interpretare sue azioni.

Ovviamente l’esperienza non può essere insegnata, ma possiamo suggerirvi delle supposizioni generali di base che si possono fare su degli avversari. Magari non basterà per determinare esattamente la sua mano, ma per avere un’idea di quanto sia forte sì, e a volte questo è tutto quello di cui hai bisogno per prendere una decisione.

 

Supposizioni di base:

 

Ci sono alcune supposizioni di base per usare questo metodo. Non sono degli assoluti ma più descrivono il metodo di gioco del tuo avversario più questo metodo sarà effettivo.

 

La prima è che il tuo avversario sia sicuro di avere la miglior mano, e non farà puntate magre.

 

La seconda supposizione è che il tuo avversario non giri una mano fatta in a bluff. Se bleffa, è perché pensa di non avere nessun altro modo di vincere.

 

Una terza e ultima supposizione è che il tuo avversario non prenda una carta quando le probabilità sono chiaramente a sfavore.

 

Solo tu puoi sapere quanto queste supposizioni si addicano ai tuoi avversari. Spesso queste si rivelano vere per giocatori che giocano puntate basse o medie online, e sicuramente sono abbastanza per rendere il seguente metodo per leggere le mani a poker effettivo.

 

Categorizzazione della mano:

L’idea di base che c’è dietro è di non mettere un opponente su una mano esatta o una combinazione di due carte, ma limitarlo a una o due di tre categorie più grandi:

 

  • mano mostruosa – queste sono le mani dove il tuo avversario giocherà grandi cifre. Ciò non significa che aumenterà la puntata appena può ma che è sicuro che la sua mano sia la migliore.
  • mano da showdown – in questi casi il tuo avversario crede di avere la mano migliore, ma non prova a vincere una fortuna.
  • mano bluff o draw – sono quelle mani che hanno bisogno di migliorare o di essere un bluff per avere un speranza di essere vincenti.

 

Anche qui non si tratta di assoluti. Non ci sono criteri precisi. Anche se queste sono categorie abbastanza grandi possono aiutarti molto, dandoti un’indicazioni su come giocare la tua mano. Anche solo eliminare una di queste opzioni può aiutarti a prendere una decisione.

 

Esempio 1: Ha una mano mostruosa

All’inizio sembra che lui non abbia una mano “mostruosa”, perché non ha aumentato la sua puntata quando tu l’hai fatto. Pensi che sia una delle altre due categorie.

 

Il flop sembra buono per te: K89, tutti semi diversi. Il tuo avversario resta in gioco senza puntare, tu punti 10 euro, e lui chiama. Ancora non c’è modo che il tuo avversario abbia un mano mostruosa qui. Pensi che possa passare K8 o K9 pre-flop e ri-alzare AA e KK, quindi ti preoccupi solo di un 88, 99 o 98. Non ci sono molti draw possibili, i soli che immagini sono JT o 76. Pensi che sia una sorta di mano showdown, con un re debole o una coppia più piccola.

 

Il river è una T, lui passa e tu fai lo stesso.

Il river dopo è un innocuo 2, tuttavia il tuo avversario ti sorprende con una puntata grande quanto il piatto di 33 euro.

 

Ricordati che finora pensiamo che stia giocando una mano showdown, questa giocata tuttavia elimina questa possibilità. Ciò significa che ha una mano draw o mostruosa. Ricordati però come avessimo detto che non ci sono molti draw possibili, solo 76 o JT. Quindi può essere solo una mano “mostruosa”, probabilmente giocata lentamente.

 

Passare è la scelta giusta.

 

Esempio 2: Non può avere una mano mostruosa

Chiami con un 98, il flop è K76, tutti semi diversi. Tu passi, lui punta 8euro, e tu aumenti a 25 in un semi-bluff. Lui chiama. Sfortunatamente non ha dato molte informazioni sul tipo di mano che ha.

 

Il turn (la quarta carta) è un 4, e un possibile draw di colore, tu passi, e il tuo avversario fa lo stesso. È ora di eliminare categorie. Avrebbe potuto bleffare, ma non l’ha fatto, quindi, anche se non impossibile, non sembra che sia una mano bluff o draw.

 

Potrebbe avere una mano mostruosa? È un momento improbabile per giocare lentamente, non molti giocatori non puntano quando il piatto è così piccolo. Ha avuto la possibilità di sviluppare il piatto e non l’ha fatto.

 

Sembra abbia una mano showdown.

 

Tu aumenti a 125 euro e lui passa.

 

Conclusione

 

Nota come in nessuno degli esempio abbia messo il nostro avversario direttamente e sicuramente in una mano. Tutto quello di cui abbiamo bisogno di fare è escludere una categoria.

Imparare a categorizzare i tuoi avversari è una tattica che ti può aiutare parecchio nel prendere decisioni.

Poker online: puntare per proteggersi

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
50% fino a 35€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:
2€

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
20% fino a 50€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 5€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
25% fino a 20€

Molti giocatori imparano a puntare solo se è di valore o un bluff, dimenticandosi il concetto di protezione, magari perché nel passato è costato molti buy-in perché usato male.

Ma anche questo è un errore. Capita soprattutto a giocatori inesperti di usare questo concetto in maniera sbagliata e quindi perdere molti soldi, ma ciò non rende il concetto non valido.

La considerazione centrale è se è più probabile che il turn e il river siano a tuo favore o no. Se la tua mano è vulnerabile, il tuo avversario difficilmente blefferà.

 

Esempio #1

Stai giocando una partita NLHE 0,50/1 euro a sei mani. Apri con 3,50 euro con A (quadri) K (picche) al centro e entrambi gli avversari chiamano. Il flop è Q (fiori) 8(picche) 4(quadri). I tuoi avversari passano. Punti o no?

Il nostro suggerimento è di sì. La ragione per la quale puntare è che probabilmente abbasserai abbastanza spesso da mostrare un profitto immediato, mentre nessun bene verrà dal passare.

Giocatori che sono troppo vaghi prima del flop e troppo diretti dopo sono i miglior obbiettivi per una puntata continuata. Rinunciano facilmente quando mancano il flop, il che accade spesso. La puntata offre quindi un profitto immediato.

L’unica domanda è quando passare sia ancora più redditizio. Non possiamo essere sicuri di cosa succederà, ma possiamo considerare alcuni fattori importanti:

 

  • Le probabilità implicite – potrebbe uno dei tuoi avversario rigirare la situazione in una mano migliore che possa risultare in te che vinci una grande somma? È uno scenario possibile, ma raramente probabile. Anche lo scenario contrario (che ti costa a te due puntate) è possibile ma improbabile.
  • Beccare un bluff – Il tuo avversario potrebbe mettere soldi nel piatto con una mano peggiore della tua come bluff. Questo scenario è abbastanza probabile. Il problema è che la tua mano potrebbe non essere abbastanza forte, e quindi il ciò essere engativo per te.
  • Bleffare – il turn presenterà opportunità per un bluff che non c’erano prima? Improbabile. E fino ad un certo punto bleffare sarà redditizio al turn o al flop, quindi questa è una ragione per scommetter, non per passare.
  • Suck out (vincere una mano nonostante le basse probabilità al flop) – anche se avrai spesso la miglior mano al flop, è estremamente vulnerabile. C’è anche la possibilità che tu stesso lo faccia.

 

In generale non sembra che tu abbia molto da guadagnarci passando al flop. Sappiamo che scommettere è redditizio, e in assenza di una ragione convincente per fare altro, dovresti andare avanti e scommettere.

 

Esempio #2

 

Stessa situazione iniziale, ma stavolta solo il “big blind” chiama, e tu leggi che è teso e aggressivo. Arriva il flop 2(quadri) 4(picche) 4(quadri). Il big blind passa. Scommetti o no?

 

Il nostro suggerimento è no, passa. Considerando gli stessi fattori di prima ecco perché:

 

  • Le probabilità implicite – stai dominando tutte le mani che sarebbero state passate per scommettere sul flop. Quindi, se il tuo avversario ha una coppia, c’è un 40% di probabilità che tu abbia la stessa coppia con un miglior kicker e quindi che tu sia in posizione di vincere.

A differenza del primo esempio, il rischio del contrario è basso.

  • Beccare un bluff – un’importante differenza con l’esempio di prima è che questa volta la tua mano è abbastanza buona per chiamare sul turn. Provocare un bluff è una buona fonte di profitto questa volta.
  • Bleffare – le tue opportunità di bluff non sono delle migliori questa volta, ma ci sono.
  • Suck out – anche se può sembrare vulnerabile, la tua mano è abbastanza robusta. Non ci sono draw di cui preoccuparsi, quindi lasciargli una carta difficilmente ti costerà il piatto. Puntare invece potrebbe risultare pericoloso.

 

Questa volta sembra che passare al flop sia una buona idea. La differenza sostanziale è che qui non c’è molto dal quale hai bisogno di proteggerti, e quindi meno bisogno di protezione.

 

Conclusione

Mentre la maggior parte delle tue scommesse dovrebbe essere chiaramente classificabile tra bluff o puntate di valore, ci sono decisamente situazioni dove puntare per proteggersi ha senso. La chiave è capire da cosa stai cercando di proteggerti e perché.

Come tutto nel poker hai bisogno di un piano ben pensato. Con il piano giusto, però, puoi e dovresti aggiungere puntate per proteggersi.

Poker: come smascherare i Bluff

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
50% fino a 35€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:
2€

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
20% fino a 50€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 5€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
25% fino a 20€

Giocando a poker possono capitare situazioni da vero e proprio incubo. Come trovarsi faccia a faccia con una grande puntata sul river e la tua mano è buona ma non ottima. Ad esempio, il river ha appena completato un possibile flush, e le carte in comune finali sono 5(picche) 8(quadri) T(picche) Q(cuori) 2(picche). Tu hai un A (picche) T(cuori) e passi. Il tuo avversario annuncia “All in”, puntando 14000 euro in un piatto di 6000. Cosa fare?

Frequenza di chiamata ottimale

A meno che tu non sia sicuro che il tuo avversario bleffa troppo o non abbastanza, allora la cosa migliore da fare è usare la teoria di gioco per prendere la tua decisione.

Assumiamo che questa puntata sia un flush o un bluff.

In una situazione dove riusciamo sempre a capire quando è un bluff e quando non lo è, finiremmo con il chiamare ad una frequenza dove non importa neanche più cosa fa. Abbiamo bisogno di trovare quella frequenza in modo tale che anche se bleffa 100%, 0% o ovunque nel mezzo non fa nessuna differenza alla fine.

 

Per calcolare questa frequenza dobbiamo tenere in considerazione che sta rischiando 14000 eruo per vincerne 6000, quindi la sua valutazione prevista (o “expected value”, EV) per un bluff è uguale a -14000(x) + 6000(1-x), dove x è la frequenza con la quale chiamo. Impostiamo la sua EV uguale a 0 e risolviamo:

 

0 = -14000(x)+6000(1-x)

0=-14000x+6000-6000x

0=6000-20000x

20000x=6000

x=6000/20000, o il 30%

 

Un modo ora per decidere se chiamare o no è di usare un generatore di numeri a caso. Dan Harrington suggerisce di usare la lancetta dei secondi di un orologio. Quindi nel nostro caso, tutte le volte che dobbiamo scegliere se chiamare o no dovremmo guardare all’orologio e se la lancetta dei secondi è a 18 o meno chiamiamo, se no passiamo.

Anche se l’avversario capisce cosa stiamo facendo, non c’è niente che possa fare al riguardo o che cambi la situazione.

 

Blocchi

Questo è un metodo, ma non tutti i modi per beccare un bluff sono uguali.

In questo esempio avendo un A(picche), l’avversario ha meno combinazioni flush sulle quale scommettere. L’equazione che abbiamo appena visto è solo l’EV dei suoi bluff.

 

L’A(picche) nella mia mano toglie 12 combinazioni di flush possibile per il mio avversario. Avrò un A di picche il 25% di volte che avrò un AT. Dato che è la miglior AT combinazione per beccare un bluff, voglio chiamare con questa piuttosto che con un’altra quando possibile. Quindi dovrei chiamare il 100% delle volte che ho A(picche)T e usare un generatore di numeri a caso per chiamre il 5% delle volte che ho un’altra combinazione AT, cosicche io stia ancora chiamando il 30% delle volte ma perdendo il meno possibile.

 

La forza della Mano

 

Un’altra caratteristica importante è che la tua mano per beccare i bluff batta i bluff del tuo avversario. Il ciò potrebbe sembrare ovvio, ma non lo è sempre.

Avere una mano forte è anche meglio per battere una mano che il tuo avversario non sta bleffando.

 

Allenarsi ad evitare

 

La miglior tattica di tutte per affrontare una situazione del genere è quella di evitarle. Si spera che tu non ti trovi mai in una situazione come questa, con l’avversario che ti ha letto perfettamente, ma dovresti comunque cercare di non trovarti in una situazione dove tutto quello che hai è modi per smascherare bluff.

In ogni caso, a volte la nostra frequenza va sistemata a seconda di cosa possiamo fare con la nostra mano. Ad esempio, se il 10% della mia gamma fossero flush e il resto AT, allora chiamerei con AT il 20% delle volte, dato che la mia frequenza di chiamata totale deve ancora essere del 30%. Questo significa che non chiamerei mai con un AT non di picche, e anche con un A(picche) avrei bisogno di chiamare solo l’89% delle volte.

Da dove viene questo numero? Se i flush sono il 10%, AT sono l’altro 90%. Un quarto di combinazioni AT include A(picche) quindi in totale A(picche)T è il 22.5%, ma noi abbiamo bisogno solo di un altro 20% di chiamate. 20/22.5 è circa l’89%. Per tradurre questo ai secondi sull’orologio, moltiplica per 60 e otterai più o meno 53.

 

Prendere una decisione in tempo reale

Probabilmente ti starai domandando che cosa ce ne facciamo di tutta questa matematica una volta al tavolo. Alleniamo questa matematica lontano dal tavolo, così da capire meglio e migliorare il nostro istinto nei giochi reali.

Ricordati i criteri per un buon modo per smascherare i bluff:

  • capace di battere tutte le mani con le queli potrebbe bleffare
  • bloccare una parte di ciò che di valore ha l’opponente
  • possibilmente anche più avanti di una scommessa magra.

Se tutto quello che posso avere in questo momento è un AT, allora anche senza nessuna matematica posso capire che con una di picche è più sicuro che qualsiasi altra alternativa. Chiamare quando ho picche e passare quando non lo ho sarebbe un’approssimazione molto vicina e una soluzione ottimale.

 

 

 

 

Come vincere alle slot machine online

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
50% fino a 35€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:
2€

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
20% fino a 50€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 5€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
25% fino a 20€

Come funzionano le slot online

La prima cosa da capire è che le slot online non sono come quelle nella vita reale. Con una slot con la frutta che trovi al tuo bar locale stai giocando solamente contro quella macchina settata per pagare circa 82%, cioè normalmente paga 82 euro ogni 100. Questo non succede con le slot online, così come le slot dei casinò a Las Vegas, che funzionano come quelle online. Senza andare troppo nei dettagli, ma in pratica un generatore di numeri a caso automatico sceglie una combinazione di numeri che corrispondono a dei simboli e, come potete immaginare, ci sono molti simboli non vincenti dai quali scegliere e soli uno per il jackpot o il wild. Quindi le slot funzionano completamente a caso, o no?

Related image

 

Come si vince alle slot online?

Ci sono molte guide e strategie, così come spiegazioni di come funzionano le slot che spesso sembra di darvi un vantaggio extra per batter il casinò. La ragione per la quale sappiamo che le slot online non sono completamente a caso è dovuta al molti andamenti di cui siamo stati testimoni e che abbiamo annotato nel corso degli anni. Chiediti, come può un casinò online dire che le loro slot pagano tra il 96 e il 99%? È una dichiarazione ufficiale, confermata da autorità che testano le macchine. Il modo per vincere per davvero da una slot online è sapere quali sono ad alta volatilità, che significa che pagano meno spesso ma di più. La maggior parte dei casinò non pubblicizza quali sono ad alta, media o bassa volatilità. 3Dice casinò è l’unico casinò (che sappiamo) che mostra la volatilità delle slot machine.

 

Come vincere alle Slot Online

Hai aspettato abbastanza, oppure sei passato direttamente a questa sezione. Quello che segue non è uno schema veloce su come diventare ricchi, ma cercheremo di darti 5 punti e poi spiegarti perché hai bisogno di questi 5 punti per vincere alle slot online.

  1. Scegliere il casinò online giusto
  2. Avere un account eWallet, Moneybrookers, Neteller, ecc. (dovresti averlo già, non usare mai la tua carta di credito)
  3. Gioca a slot ad alta volatilità e scommetti in grande
  4. Scegli il miglior bonus
  5. Non giocare per svago, gioca per vincere a fare soldi

 

  1. scegli il casinò online giusto – devi giocare a casinò online che pagano le vincite in meno di 24 ore su ewallets, e casinò che non hanno opzioni di annullare il prelievo. Ne hai bisogno dato che devi muoverti da un casinò all’altro con le tue vincite. Devi giocare ai seguenti fornitori di software per slot: Microgaming, Playtech e Net Entertainment. Ignora gli altri, RTG può essere buono ma solo se hai già molto contante. Se non conosci questi produttori di software, non preoccuparti. Ecco una lista di casinò online, con i fornitori dei loro software, che pagano le vincite velocemente:
  • Spin Palace – Microgaming – 24 ore
  • 3Dice Casino – Unique 3D – istantaneo
  • Mr Green – Net Entertainment – 12 ore
  • com – Net entertainment – 24 ore
  • 32 Red Casino – Microgaming – 12 ore

 

  1. Un account eWalletnon stare a pagare con la carta di credito, non perché i casinò online non siano sicuri, ma perché poi devi aspettare 4 giorni prima che le tue vincite vengano pagate sulla tua carta, devi procurare documenti d’identità e scansioni di bollette per legge contro le frodi. Questo rallenta i tempi di prelievo e in generale è fastidioso. Usa MOneybookers come prima scelta, Neteller va bene in Europa ma non negli Stati Uniti.

 

  1. Gioca puntate alte a slot ad alta volatilità – ecco una lista di macchine ad alta volatilità per ogni fornitore di software. Hai bisogno di giocare puntate alte di almeno 0.90 a giro, 2.00 per le slot Net Ent. Se depositi 100 euro allora non dovresti giocare a meno di 1.80 euro a giro. Stai giocando ad alta volatilità e puntate alte dato che vuoi cercare di vincere molto, essere pagato e cambiare.
  • Microgaming
    • Ladies Night
    • Tally Ho
    • Thunderstruck
    • Summertime
  • Playtech
    • Dr Lovemore
    • Desert treasure
    • A Night Out
  • Net Entertainment
    • Gonzos Quest
    • Robin Hood

 

  1. Scegliere il miglior bonus – i bonus di benvenuto dei casinò sono un ottimo modo per aumentare il tuo bilancio per andare forte alle slot ma hanno dei requisiti di scommessa. Non è difficile soddisfarli se hiochi puntate alte alle slot. Il miglior modo di scegliere un bonus è leggere le recensioni su siti specializzati e selezionare il bonus che più ti si addice.

 

  1. Non giocare per svago – non stai giocando alla tombola natalizia con la famiglia, sei qui per vincere. Dovresti cercare di vincere 1000 euro ogni 100 che depositi. Preleva quando arrivi al tuo obbiettivo ma lascia qualche soldo nel tuo account per un ultimo colpo alle slot.

 

Come rendere il giocare alle slot un modo per vivere e guadagnare per davvero

In pratica per riassumere tutto quello che abbiamo detto finora, dovresti giocare regolarmente a 10 casinò online, che sai che pagano velocemente, controlla sempre per bonus reload e promozioni, Ladbrokes, ad esempio, ha molte promozioni tra le quali puoi scegliere ma devi controllare la tua email per vedere gli inviti a questi bonus. Anche Mr Green ha molte promozioni con giri gratuiti ecc ma devi controllare le tue email. Dovresti cercare di vincere almeno 1 volta ogni 3 sessioni di gioco alle slot. Se il tuo target è 1000 euro da un deposito di 100 e giochi a 9 casinò al giorno, allora otterrai 3000 euro da 900 euro depositati, è più di 2000 euro al giorno… non male.

Metodo Labouchere applicato alla Roulette

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
50% fino a 35€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:
2€

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
20% fino a 50€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 5€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
25% fino a 20€

Se il sistema Martingale è conosciuto per essere uno dei più semplici sistemi per la roulette, allora il sistema Labouchere è sicuramente uno dei più complessi. Se il sistema Martingale si può applicare in giochi come blackjack, baccarat e gioco con i dadi, il sistema Labouchere fu creato specificamente per la roulette. Di nuovo questo va usato per le scommesse come rosso/nero o pari/dispari. Il sistema fu inventato da un giocatore di roulette chiamato Henry Labouchere nel 19esimo secolo.

Il sistema di scommessa Labouchere è anche conosciuto come “l’Americana”. Il modo in cui questo sistema funziona si basa sul seguire una sequenza di numeri. Si inizia con il creare una sequenza di numeri che corrisponderà con quanto hai intenzione di scommettere. Si scommette il totale del primo e dell’ultimo numero della sequenza, e se si vince, si eliminano questi numeri dalla lista e si passa agli altri numeri rimasti. Ma se si perde la scommessa allora si aggiunge il valore della scommessa alla sequenza di numeri. Quindi la tua prossima puntata sarà il primo numero della lista più il nuovo ultimo numero che equivale alla somma persa in precedenza.

Il modo più facile per dimostrare la Labouchere è con un esempio. Immagina che la tua sequenza sia 5 – 10 – 15 – 10 – 5. La somma di questi cinque numeri è il massimo che vincerai se il metodo funziona, che sarebbe 45€ in questo caso. La tua prima puntata sarà la somma del primo e dell’ultimo numero, che è 5+5 = 10€.  Immaginiamo ora che punti i tuoi 10€ sul rosso, ma il nero (o verde) viene fuor. Ora la tua nuova sequenza sarà 5 – 10 – 15 – 10 – 5 – 10 perché hai aggiunto i 10€ che hai perso alla fine. Questo significa la tua prossima puntata sarà 5+10 = 15€. Assumiamo che questa puntata sia vincente, il che elimina il primo e l’ultimo numero dalla lista , lasciando 10 – 15 – 10 – 5. Vinci ancora, questa volta con una scommessa da 15€, e la tua lista sarà la seguente: 15 – 10. Ora hai una scommessa da 25€ e se hai successo, hai vinto i 45€ totali e il sistema ha funzionato.

Il rischio in questo sistema è di capitare in una serie di perdite che continuano a sommarsi alla somma che hai bisogno di scommettere. Ciò potrebbe portare alla pericolosa situazione dove potresti non avere abbastanza fondi per continuare a scommettere. In alternativa potresti arrivare al limite del tavolo, anche se questo potrebbe essere risolto facendo due ‘mezze-puntate’ o andando ad un tavolo con un limite più alto. Il sistema Labouchere permette ai giocatori di vincere a breve o “medio” termine, ma alla lunga le possibilità di brutte serie di perdite finiranno con il constarti, quindi il sistema dovrebbe essere apprezzato con cauzione.

Metodo Martingale: come vincere alla Roulette

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
50% fino a 35€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:
2€

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
20% fino a 50€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 5€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
25% fino a 20€

La roulette ha inspirato un diverso numero di strategie nel corso dei secoli, mentre i giocatori d’azzardo cercavano di trovare un modo per battere la casa. Probabilmente la più famosa di queste, e sicuramente una delle più semplici, è la strategia Martingale. Prende il nome da John Henry Martingale, un proprietario di un casinò nel 19esimo secolo. Anche se usò la strategia lui stesso, consigliò i suoi clienti abituali ad usarla, e dato che pare che il suo casinò abbia sofferto problemi finanziari e sia andato poi in bancarotta, forse si deve a questa strategia.

La strategia Martingale classica è molto facile da seguire, il che spiega in parte la sua continua popolarità. Seguirai questo sistema quando farai le così dette puntate 50/50, come rosso/nero o pari/dispari. Se vinci, continui a fare le stesse puntate. Tuttavia, se perdi raddoppi la puntata precedente. In caso tu perda anche la mano dopo allora raddoppi la puntata precedente e così via finché non vinci. Seguendo questo schema il sistema Martingale promette di consegnare vittorie piccole ma sicure in poco tempo.

Per fare un esempio concreto, immaginiamo di puntare 1€ sul rosso al tavolo della roulette. Se vinci al primo colpo, vinci 1€. Se fai la stessa scommessa di nuovo ma questa volta perdi 1€. Ora, seguendo la strategia Martingale, devi scommettere 2€ sul prossimo giro della ruota. Se perdi, scommetti 4€, poi 8€ e 16€ e così via. Continuando con il nostro esempio, mettiamo caso che quando punti 32€ il tuo schema di colore arriva e tu vinci 32€. Quindi con la tua vincita iniziale di 1€ hai una vincita totale di 33€, e hai perso 32€, dandoti un profitto totale di 1€. Puoi continuare in questo modo, con l’obbiettivo che continuerai con le tue piccole vincite, e qualsiasi perdita verrà cancellata usando il sistema Martingale.

Il rischio in questo tipo di sistema è che richiede contante illimitato per negare la possibilità di soffrire brutte conseguenze. Se è plausibile chetu ottenga delle piccole vincite, esiste anche la possibilità che tu finisca con una perdita catastrofica se finisci i fondi e non sei in grado di raddoppiare le tue puntate. Sarebbe raro che questo accada, ma è pieno di esempi con questo problema e giocatori che finiscono con lo soffrire grandi perdite. Nota anche che i casinò potrebbero mettere un limite alla massima puntata che si può piazzare, quindi se la tua puntata iniziale è di 10€, potresti arrivare al limite di 500€ e non essere in grado di raddoppiare nuovamente.

Nessun sistema per la roulette è a prova di bomba, anche se il fatto che le persone abbiano usato il metodo Martingale per più di 200 anni suggerisce che molti hanno avuto successo. Tuttavia, se decidi di scegliere questo sistema, è consigliato di usarlo per un breve periodo, e che la tua puntata iniziale sia bassa, per massimizzare le possibilità di successo.