Febbraio in su per il gioco online

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
50% fino a 35€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:
2€

Bonus di benvenuto:
100% fino a 20€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 10€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
20% fino a 50€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
100% fino a 5€

Bonus senza deposito:

Bonus di benvenuto:
25% fino a 20€

Nel mese di febbraio gli italiani hanno speso per il gioco online ben 46 milioni di euro, segnando una crescita considerevole della spesa in questo settore del 18,5% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Seppur in leggero calo se paragonati ai dati di gennaio, nel quale si è vista un’impennata rispetto allo stesso mese dell’anno precedente di un incredibile 44,6%, l’attività dei casinò online è in costante ascesa.

Una così netta crescita della spesa è dovuta all’incremento nel numero di giocatori, a sua volta da attribuire a un maggiore verifica e sicurezza nel gioco online: i sempre più numerosi controlli e le conseguenti certificazioni a garanzia della tutela dei giocatori e delle loro scommesse da parte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che si è impegnata soprattutto nel recupero crediti dal mercato del gioco non autorizzato, hanno creato una maggiore fiducia nei siti di casinò online e il conseguente maggior “investimento” nelle attività di scommesse.

Moltissimi i siti che hanno potuto raccogliere i frutti di tale impegno: Pokerstars, tra gli ultimi siti ad aver aperto i battenti per i giocatori italiani, ha visto un incremento del 6% della quota complessiva di mercato; 888.it ha raggiunto un ottimo +12,7% negli ultimi 12 mesi, Admiral addirittura uno straordinario +98,8%, ma il maggior successo sembra essere stato registrato da NetBet, con un ineguagliabile (al momento) incremento della quota complessiva di mercato negli ultimi 12 mesi del 117,6%.

Deboli cenni di ripresa sono stati segnalati anche dal mercato dei tornei di poker online, che superano il poker cash pur restando ben inferiori ai valori del 2015. La spesa complessiva resta comunque in positivo per un +0,2%, con una spesa totale di 6,8 milioni.

Ma non tutti i siti di casinò online sembrano aver goduto di questa ripresa: segnaliamo un piccolo tuffo nei profitti di siti ben conosciuti dai giocatori. Due esempi fra tutti: Betway con il suo triste -29,7%, e William Hill, -12,1%.